Al via Campagna di sensibilizzazione per il decoro e una città più pulita

Al via Campagna di sensibilizzazione per il decoro e una città più pulita

on

L’Amministrazione Comunale di Porto Sant’Elpidio promuove una campagna di sensibilizzazione rivolta a tutta la cittadinanza che possiede animali da affezione e per l’occasione  sono stati realizzati dei manifesti dove sono riportati gli articoli del regolamento di Polizia Urbana  che riassumono gli obblighi dei cittadini proprietari di cani per garantire la pulizia ed il decoro urbano.

Nello specifico l’ art.  47  del regolamento di Polizia Urbana  obbliga il custode dell’animale a rimuovere le deiezioni prodotte dal medesimo con apposita attrezzatura  e obbliga lo stesso proprietario a portare con se, nei luoghi pubblici, i materiali necessari  per raccogliere gli escrementi.

L’Art.  18 , invece,  obbliga i cittadini  a tenere puliti i luoghi pubblici,  in questo senso anche l’art . 34 obbliga i cittadini a deporre i rifiuti negli appositi contenitori di differenziata ubicati nei diversi punti della città.Le violazioni di queste norme sono punite con sanzioni pecuniarie che variano in base all’ illecito commesso da 50 a 450 euro.

Il layout dei manifesti  è stato realizzato partendo da alcuni disegni  dei componenti di uno dei consigli comunali dei ragazzi che si sono succeduti nel tempo , tutti i piccoli amministratori, infatti, hanno sempre richiesto all’Ente di garantire la possibilità di muoversi in liberta nei parchi e nelle scuole senza che vi siano cittadini indisciplinati che lasciano le deiezioni canine dei propri animali a terra.

“Porto Sant’Elpidio  – ha dichiarato il Sindaco Nazareno Franchellucci – è sempre più Animalfriendly. Abbiamo un regolamento di accesso degli animali alle spiagge attrezzate e alla spiaggia pubblica, abbiamo dotato la città di numerosi spazi verdi, luoghi di sgambamento,  per i nostri amici a quattro zampe ma allo stesso tempo occorre responsabilizzare cittadini e proprietari  e promuovere un senso civico che a volte dimentichiamo. Il controllo del decoro urbano è un attività che l’Amministrazione Comunale porta avanti da 7/8 anni avvalendosi della collaborazione , oltre che della LIDA,  anche dei Rangers d’Italia .

“All’interno di questa campagna – prosegue l’Assessore all’Ambiente Annalinda Pasquali –  è stata sottoscritta una convenzione con la LIDA (Lega Italiana dei diritti dell’Animale) che per un mese farà informazione in tutti i luoghi di maggiore frequentazione della città e dove è maggiormente sentito il problema delle deiezioni canine. Nel corso di questo mese verranno anche elargiti consigli utili  su come garantire il benessere dell’animale.Dopodiché le guardie zoofile agiranno con gli strumenti di deterrenza che hanno a disposizione”.

Giuliano Cutrina referente L.I.D.A. Sezione per le Province di Ascoli Piceno e Fermo, in Porto Sant’Elpidio, in particolare ricorda che gli animali debbono essere accompagnati da una persona idonea alla governabilità dell’animale in base alla mole, alla forza ed al grado di aggressività, tutti i conducenti di cani devono essere muniti di museruola a seguito, un guinzaglio non superiore ad un metro e mezzo di lunghezza ed avere sempre con se disponibile almeno un sacchetto in plastica per la raccolta dell’eventuale deiezione canina che dovrà sempre essere mostrato alla richiesta degli organi di controllo.  I cani siano devono essere dotati di microchip e che non devono occupare le zone vietate, in particolare le zone attrezzate ai giochi per bambini e le spiagge nei periodi di divieto. Inoltre prosegue il Sig. Giuliano Cutrina  i sacchetti non devono solo essere posseduti, ma devono essere sempre usati per la raccolta delle deiezioni dell’animale e depositati ben annodati all’interno dei cestini stradali.